Metaverso, la rivoluzione delle connessioni

"Connection is evolving and so are we."

Mark Zuckerberg durante la convention Facebook Connect 2021, ha presentato Meta, la “nuova” società che controlla Facebook, Instagram, Whatsapp e Oculus.

La novità principale però non è il nome del gruppo, visto che le denominazioni dei singoli servizi resteranno invariate; ma sta invece nella nuova vision aziendale, che punta alla realizzazione di una nuova era digitale, quella del Metaverso.

“Il metaverso è la prossima evoluzione della connessione sociale. La visione della nostra azienda è quella di aiutare a dare vita al metaverso, quindi stiamo cambiando il nostro nome per riflettere il nostro impegno per questo futuro.”

– Mark Zuckerberg

Il Metaverso o Meta-universo, in senso più generale è un insieme di spazi virtuali e reali, dove tutte le esperienze sono interconnesse e a portata di mano, la navigazione avviene in prima persona, tramite avatar e grazie a dispositivi mobili di realtà aumentata.  

Dopotutto siamo ormai abituati ad utilizzare la tecnologia anche nelle azioni più semplici come accendere o spegnere una luce, pulire casa, fare una riunione di lavoro, ascoltare un concerto, seguire una lezione universitaria ecc… Il Metaverso è quindi la naturale conseguenza di un mercato impaziente e alla continua ricerca di esperienze, tutti vogliono “sentire”, “fare esperienza diretta” anche in maniera digitale. E’ in questo contesto sempre più veloce e immersivo che si posiziona la prima vera applicazione del Metaverso, la Horizone Home.

HORIZON HOME: LA PORTA DEL METAVERSO

La Horizon Home, è la nuova home della piattaforma di Oculus (visori per la realtà virtuale). All’interno di questa piattaforma, sarà possibile personalizzare il proprio spazio virtuale, invitare e incontrare i propri amici sotto forma di Avatar e navigare assieme verso le varie esperienze di Virtutal Reality disponibili. Tra le applicazioni troveremo ovviamente i principali social di Facebook (FB e Instagram, ad esempio), ma anche applicazioni per la produttività lavorativa come Slack e Dropboxapplicazioni gaiming, fitness e molto altro.

La particolarità di questa modalità di interazione risiede nel fatto che Home diventa il punto d’incontro da cui partire insieme, mentre attualmente è necessario darsi appuntamento all’interno di app specifiche.

Horizon Home sarà disponibile nel corso dei prossimi mesi, ma in realtà l’accesso al Metaverso sarà fruibile anche da schermi 2D e tramite dispositivi Realtà Aumentata, in modo che la sua esistenza sconfini dall’universo virtuale per fondersi con la realtà di tutti i giorni.

Ti interessano strategie innovative?

Affidati a professionisti sempre aggiornati sulle news del mondo digital.