La crescita dell’e-commerce: da opportunità a necessità

Già da diversi anni il commercio online sembrava essere una buona alternativa alla tradizionale vendita in store. L’e-commerce rappresentava un’opportunità per ampliare il proprio mercato, trovare nuovi clienti e vendere ovunque; quasi una promessa di successo per tutte le piccole, medie o grandi attività che volevano aumentare le vendite ed il proprio fatturato.
Oggi dobbiamo chiederci, nel 2021 la vendita online è ancora un’opportunità?

A seguito delle restrizioni dovute alla pandemia e al cambiamento delle abitudini di tutti noi, l’e-commerce, ed in generale la vendita online, non rappresenta più un’opportunità di crescita ma una vera necessità di business. Dopo l’impennata degli acquisti online registrata a seguito del lockdown iniziato a marzo 2021, il trend positivo non sembra fermarsi. Al contrario, la crescita delle vendite online accelera e supera ogni aspettativa.

Il commercio online in Italia

Se nel primo trimestre del 2021 l’e-commerce ha registrato una crescita del 58% a livello mondiale su base annua, in Italia le cose sembrano andare anche meglio con una vertiginosa crescita del 78%.
 L’Italia in questo modo si aggiudica la quarta posizione a livello mondiale per la crescita dell’e-commerce, superata solo da Canada, Olanda e Regno Unito.

Le vendite online rappresentano dunque un aspetto sempre più significativo nel mondo del retail, con una prospettiva di crescita constante nei prossimi anni.
Le abitudini degli italiani sono cambiate radicalmente dopo la pandemia ed i consumatori continueranno a rivolgersi all’e-commerce anche quando l’emergenza Covid sarà finita. Si stima infatti che nel 2024 ben il 21,4% degli acquisti, dunque più di un acquisto su cinque, sarà effettuato online.

I settori interessati dalla vendita online

La rivoluzione del mondo retail non conosce confini e va a toccare trasversalmente ogni settore: dall’abbigliamento all’arredo casa, dai beni di consumo quotidiani agli articoli di lusso. Nessuno sembra essere immune alla crescita dello shopping online. I prodotti maggiormente acquistati sul web nell’ultimo anno appartengono comunque al settore dello sport, dell’abbigliamento, dell’elettronica e dell’arredamento.Una minore crescita è stata registrata invece per i servizi: probabilmente lo sviluppo più lento di questo settore può essere ricollegato alle restrizioni che hanno interessato il turismo, i trasporti e la ristorazione in generale. Sarà dunque interessante assistere all’andamento di questi settori non appena sarà terminata l’emergenza della pandemia.

Quali sono gli elementi fondamentali per la riuscita di un e-commerce

Nonostante i numeri promettenti, gestire un e-commerce non è facile.
Le logiche della vendita tradizionale molto spesso non possono essere applicate alla vendita online e, al contrario, entrano in gioco nuovi parametri prima poco considerati.

Fondamentale è riconoscere il cambiamento del ruolo del cliente, che oggi diventa un utente: i clienti fidelizzati locali non rappresentano più l’unico target di riferimento. Con l’e-commerce il cliente è un utente qualsiasi che dobbiamo convincere ad affidarsi a noi e ad acquistare i nostri prodotti attraverso una vetrina online. Per farlo dovremo curare diversi aspetti e fasi della vendita, ecco alcuni esempi:

– Presenza su diverse piattaforme: sfruttare tutte le possibilità per intercettare l’utente interessato ai nostri prodotti in ogni fase dell’acquisto, dal momento della scoperta del brand, alla fase di valutazione dei prodotti fino al post vendita.
Gli strumenti a disposizione per intercettare, coinvolgere, convincere e fidelizzare i clienti sono svariate: piattaforme social, annunci nei motori di ricerca, newsletter personalizzate e remarketing sono solo alcuni dei canali più tradizionali.

– Esperienza utente: come il negozio fisico anche il nostro negozio online dovrà sempre essere sempre in ordine e pronto ad accogliere gli utenti. La struttura del sito dovrà essere chiara ed intuitiva, nulla potrà essere lasciato al caso. La scelta corretta delle immagini, dei colori, delle descrizioni dei prodotti sono alla base per la riuscita di un nuovo business online.

– Pagamenti e spedizioni: prima di procedere con l’acquisto l’utente ricercherà informazioni sul rivenditore. Assicurati che tutte le pagine istituzionali siano chiare ed esaustive. Aggiungi diversi metodi di pagamento come carte di credito, PayPal e bonifici bancari. Specifica inoltre i tempi di consegna della merce ed il tipo di corriere utilizzato. Molto spesso queste informazioni possono essere decisive nella riuscita di una vendita.

– Mobile-friendly: per essere competitivo il tuo sito e-commerce dovrà essere ottimizzato per tutti i dispositivi. Nel 2020 il 51% delle vendite online è stato effettuato da smartphone. Ciò significa che il tuo e-commerce dovrà essere appositamente sviluppato per l’utilizzo da telefono.

Sviluppare un’attività online richiede notevole impegno, tempo e dedizione. Presuppone inoltre la conoscenza di diversi aspetti pratici sullo sviluppo, progettazione e promozione dei prodotti.Prima di iniziare la tua nuova attività online richiedi la consulenza al nostro team di esperti, sapremo guidarti nelle scelte più tecniche, aiutandoti a scegliere la migliore piattaforma per la tua attività, gli strumenti di analisi, le ottimizzazioni dei prodotti e la strategia di marketing.

Hai voglia di maggiori informazioni per creare il tuo E-Commerce? 

Contattarci e fissa un incontro per una prima chiacchierata senza impegno.

Non vediamo l’ora di conoscerti!