Cos’è Google Analytics 4 e cosa cambia nel mondo dei tracciamenti?

Il mondo dei tracciamenti sta subendo diverse variazioni in questo periodo, a cominciare dall’introduzione della nuova versione di Analytics, Google Analytics 4.

GA4 è entrato come novità e andrà a sostituire il vecchio Universal nel mese di luglio 2023. In questo articolo parleremo dei cambiamenti presenti nella nuova versione e delle nuove possibilità che questa offre.

Spoiler Alert: il passaggio a GA4 è “obbligato”. Infatti, da luglio 2023 la vecchia versione di GA verrà dismessa, e non sarà quindi più utilizzabile. Ti consigliamo quindi di leggere questo articolo fino alla fine, potrebbe tornarti presto utile 😉

Analytics

Cos’è Google Analytics 4

Inizialmente conosciuto come Google Analytics App+Web, ha poi cambiato il nome in GA4 per evitare di confondere gli addetti ai lavori. 
La nuova versione, infatti, può essere usata anche se non si possiede un’APP, dubbio che inizialmente aveva confuso i più.

Ma come siamo arrivati a GA4?

Per capire al meglio cos’è Google Analytics, è bene capire come è nato e la sua evoluzione.

Il percorso fatto nel mondo dei tracciamenti di Big G affonda dunque le sue radici nel 2005, quando Google decise di acquistare Urchin Tracking, una piattaforma di tracciamento nata 10 anni prima. Nel 2008 si trasforma in Classic GA, seguita nel 2013 dalla conosciuta Universal Analytics, dove vengono introdotti lo user-id, l’enhanced e-commerce e altre novità. Arriviamo infine al 2020, in cui con la nuova Google Analytics 4 diventa possibile unire i dati riguardanti le APP e i siti Web. Un’evoluzione che ha portato nel tempo a una maggiore precisione nel tracciamento dei dati, ma anche nuovi problemi sul tema Privacy in Europa, questione in continua evoluzione.

linea-tempo-analytics

Perché dovrei passare a Google Analytics 4?

Tutto bello, ma perché non posso rimanere con il mio amato Universal Analytics?

I motivi sono diversi, primo su tutti il fatto che la piattaforma UA verrà dismessa nel 2023, non lasciando scampo quindi agli amanti della vecchia versione.

Visto che non abbiamo molta scelta, vediamo anche i vantaggi che la nuova piattaforma porta con sé:

1. Unione dei dati APP + Web

A differenza di UA, GA4 permette di tracciare in un’unica piattaforma sia i dati derivanti dall’APP che dal Web, comprendendo meglio il percorso effettuato dall’utente.

2. Privacy sotto controllo (forse)

GA4 include controlli per la Privacy come: la misurazione senza cookie e la definizione di modelli comportamentali e delle conversioni. Pur non avendone ancora la certezza, sembra che la soluzione migliore ad oggi per tutelare la Privacy e mantenere la conformità al GDPR europei, sia scollegare il vecchio Universal per continuare a tracciare i dati con GA4.

3. Possibilità di analisi dati maggiori

Se prima la raccolta dei dati era orientata in toto ai profili degli utenti, con GA4 questa sarà incentrata sul comportamento degli stessi.

Infatti i dati saranno immagazzinati basandosi sulle interazioni degli utenti, facendo diventare più importanti i passaggi che hanno portato a una conversione rispetto agli utenti stessi. Ciò comporta, dunque, una gestione degli eventi più completa e personalizzabile, non a caso con la nuova versione è possibile creare report dedicati in base alle proprie preferenze e attività.

privacy-dati

Come e quando effettuare il passaggio?

Ormai la notizia è sulla bocca di tutti: sembra che Universal Analytics sia “illegale”, ovvero non possa più essere utilizzato per tracciare i dati dei siti.

Il 23 Giugno 2022, infatti, il Garante della Privacy italiano ha dichiarato illecita l’implementazione di Google Analytics su un sito web, in quanto i dati personali degli utenti europei vengono trasferiti nei server di Google situati negli U.S.A.

Per questo motivo UA non può più garantire livelli adeguati di sicurezza della privacy degli utenti secondo la normativa GDPR.

Pur non avendo la certezza che GA4 sia la soluzione definitiva per continuare a tracciare i dati sul web, al momento è ritenuta come la miglior opzione.

Considerando poi che da luglio 2023 UA smetterà di funzionare, iniziare a tracciare i dati fin da oggi diventa indispensabile per poter comprendere la diversità nelle metriche considerate e adattare i propri report al nuovo sistema di misurazione.

E tu come stai tracciando i tuoi dati?

Se non hai ancora provveduto a scollegare il tuo Universal Analytics e desideri continuare a tracciare i tuoi dati contattaci per effettuare il passaggio a GA4 e rimanere al passo con i cambiamenti del web!

Grazie ai nostri esperti di comunicazione sapremo trovare la soluzione ideale alle tue esigenze aziendali.

Contattaci per una consulenza gratuita!

Scopri di più su l'Analisi dei Dati

Affidati ai professionisti del settore!